Il Caffè dei Poeti

LUCIANA LUZI

COME UN FIORE IN UN CREPACCIO
GIULIANO LADOLFI EDITORE

Luciana Luzi, maceratese, classe 1967, è un'artista poliedrica che ama l'arte in tutte le sue manifestazioni.

Ha sperimentato non solo le arti pittoriche e il fumetto, frequentando corsi professionali (in particolare la Summer School di Illustrazione Editoriale Ars in Fabula di Macerata), ma anche la scrittura, in particolare la poesia, per la quale ha ricevuto segnalazioni di merito in diversi concorsi.

Alcune sue composizioni sono recensite in blog e riviste letterarie online e cartacee.

Attualmente si sta dedicando al ruolo di Assistente d'infanzia.

Prefazione

Dice John Keats: "bellezza è verità, verità è bellezza". Alla bellezza, cioè alla poesia, va necessariamente unita la verità, perché non c'è poesia senza verità. Intendo poesia del profondo, che esprime i valori dell'uomo, l'amore, la consapevolezza interiore, l'umanità, la nobiltà dello spirito, il valore delle piccole cose (del profumo dei fiori / che non sazia eppure / si vive anche di quello). E quando un poeta è vero, si sente.

Di qui la valutazione di serio apprezzamento verso la sensibilità e l'immediatezza dell'autrice, consapevole dei propri mezzi espressivi e dell'intensità dei suoi stati d'animo. Luciana Luzi ci consegna un testo intenso e struggente, colmo di innocenza, di stupore, di furore, di doloroso, disperato amore. Una parola poetica ricca di immagini, echi, suggestioni, venata di terso e limpido lirismo, declinata in ritmi di cullante musicalità, che si fa, di pagina in pagina, chiaro e cristallino canto.

In questa raccolta si assiste ad una trasparenza levigata dalla finezza creativa e dall'intuizione dell'essere. Uno stile delicato e intenso, una sacralità interiore di un'anima che ha vissuto e amato (sembrano così lontani / adesso / i giorni dei fiordalisi), e che sente il moltiplicarsi delle emozioni insieme allo scorrere della vita (l'amore sembrava un gioco / inconsapevoli / e leggeri / si assaggiava l'infinito).

Come un fiore in un crepaccio è la storia di un'anima che ha in sé il fermento della vitalità e la delicatezza della contemplazione levigata da un linguaggio di presa immediata, che impedisce al tenue di scoscendere in toni languidi, mentre le immagini danno forza all'intera struttura linguistica.

Una compatta coerenza ispirativa e un esemplare controllo espressivo si coniugano in una raccolta poetica giocata sui registri di intime ma delicate emozioni (ho sfiorato la pancia di una donna / e con essa il suo bambino). Ma il taglio classico dei versi non impedisce squarci improvvisi, consentendo alla materia interiore di tradursi costantemente in immagini di sensibile modernità, che trova nel suo epilogo l'emergere del pensiero dominante (un giorno tira l'altro / un attimo ti fermi a guardare / e poco prima di dormire un angelo / ti accarezza i capelli).

                                                                                             Maurizio Minnucci

Alcune immagini della presentazione del libro alla Biblioteca Comunale di Macerata 


Il libro può essere acquistato direttamente nel canale online di Ladolfi Editore, nelle librerie online oppure prenotandolo nelle librerie della vostra città.