Post-it

Quello che passa il convento

Pfizer o AstraZeneca? Per ora la possibilità di scelta non c'è, bisogna prendere quello che passa il convento, ma bisogna anche dire che queste due aziende, con le loro promesse mancate, cominciano a starci decisamente sui maroni. Continuano a tenerci sulla corda con continui tira e molla, prima disponibili e generose, poi sfuggenti e riluttanti, poi possibiliste, poi incerte, e noi qui a domandarci se non sarebbe meglio l'autarchia - che in fatto di vaccini è cosa molto più lunga e complicata dell'autarchia erotica; oltretutto, a differenza della masturbazione, un vaccino difettoso potrebbe veramente renderti cieco. Il sogno sarebbe diventare cittadini di Dubai, dove la gente ha a disposizione tutti i vaccini: Pfizer, AstraZeneca, Moderna, il russo Sputnik e il cinese Sinovac, e presto arriverà anche Johnson&Johnson. Nel paese degli emiri si può fregare il virus in tutti i modi possibili, anche scegliendo il vaccino secondo il segno zodiacale. Sei Ariete ascendente Pesci? Moderna. Gemelli ascendente Scorpione? Sputnik. Si possono anche organizzare partite di calcio fra vaccinati, tipo scapoli-ammogliati, questa volta fra immunizzati con Pfizer contro quelli con AstraZeneca. Intanto negli Usa sono state vaccinate 50 milioni di persone, e la Gran Bretagna, grazie ai vaccini somministrati a tutto spiano, sta rivivendo a ottant'anni di distanza l'epopea del London Blitz in versione pandemia, con il coronavirus nel ruolo di Hitler e Boris Johnson (chi se lo sarebbe aspettato?) nei panni di Churchill. Speriamo di non dover contare, anche questa volta, in uno sbarco angloamericano in Normandia.