Articoli

Voi donne che vi lamentate della progressiva scomparsa della virilità, della prestanza decrescente dei maschietti, del fatto che non ci sono più gli uomini di una volta capaci di amarvi e coccolarvi a dovere per un tempo sufficiente a tenere alta la bandiera del maschio italico, siete delle ingrate. Non sapete che mentre voi rimpiangete gli ormoni...

E' sconcertante, assurdo e forse comico, però a volte noi che indossiamo la mascherina per uscire ci sentiamo osservati e derisi. Tutto ciò sembra surreale, quantomeno paradossale, ma in questa Italia delle contraddizioni trova ragione anche il paradosso.

Come si fa ad amare una stagione dove si usa la luce di una stella per abbronzarsi il culo? Il sole è una stella caduta in basso, così in basso che è venuta a illuminare proprio i terrestri, gli animali più crudeli dell'universo, ma è pur sempre una stella e merita rispetto. E vogliamo parlare delle zanzare? Di quella odiosissima ...

Il calcio italiano è ripartito nel peggiore dei modi. Sembra che nulla sia cambiato per quel mondo, mentre il mondo vero, quello che soffre, appare distante anni luce. La Coppa Italia ha già mostrato il peggio del peggio, alla faccia di chi fa fatica a riaprire le attività a causa di regole (giustamente) stringenti o chi deve solo rispettarle...

Quante statue che decorano le nostre piazze sono intitolate a personaggi che non hanno condiviso i valori morali e civili che caratterizzano la nostra società? Quanti luoghi sono stati dedicati a gente che in qualche occasione ha violato i diritti umani? Sono le domande che mi sono posto dopo avere assistito alle cronache degli ultimi giorni...

Una mattina vorrei svegliarmi salviniano. Neanche leghista, che pure sarebbe un'esperienza ai limiti del metafisico. Salviniano proprio. Con la maglietta del Capitano addosso e il manuale del Cazzaro sul comodino. Vorrei provare l'ebbrezza di condividere un suo post e sentirmi una persona vagamente sagace.

Paranoici

07.06.2020

Avete presente quel gioco della Settimana Enigmistica intitolato «scopri le differenze»? In questi giorni lo stiamo vivendo dal vivo. Tutto sembra tornato quasi normale, il paesaggio cittadino è quello in cui siamo cresciuti e vissuti, eppure tra un fotogramma di oggi e uno apparentemente identico del giugno 2019, ci sono in realtà tante piccole...

Gridano la loro rabbia a mascherine abbassate, inneggiano la libertà abbracciandosi sprezzanti del pericolo: sono i Gilet Arancioni, quell'orda di persone che ha occupato Piazza Duomo a Milano in segno di protesta. Non ci sono parole per descrivere la follia di un comportamento del genere proprio nella regione epicentro della pandemia e in...

Quest'anno, oltre al cambio di stagione, particolarmente stressante, se ne aggiunge un altro, quello del vocabolario. Non si tratta solo di archiviare giacconi e cappotti, ma anche di mettere via parole, espressioni, perifrasi e luoghi comuni che tutti abbiamo usato negli ultimi mesi e che speriamo di non dover più usare per molto tempo, dato che...

Il dibattito sul prezzo "di Stato" delle mascherine sta assumendo i contorni della farsa. Prima l'imposizione a 50 centesimi ha reso questi dispositivi introvabili, poi il commissario Arcuri, in polemica con le farmacie, ha minacciato di rivolgersi ai tabaccai e infine l'accordo con Federfarma che le acquisterà dai fornitori individuati dal...